Trova il tuo Affittacamere




Lerici


“La Perla del Golfo dei Poeti”: uno dei centri più sviluppati della provincia,
vanta un’ottima organizzazione e un sviluppo curato dei servizi turistici.

Ubicato nella zona sud – orientale della provincia spezzina si sviluppa il comune di Lerici, circondato da colline e inserito in una delle più belle insenature di tutta la Riviera.
Lerici, il cui territorio rientra in parte nel Parco regionale di Montemarcello – Vara, è definita “La Perla del Golfo dei Poeti” ed è uno dei centri più sviluppati della provincia vantando un’ottima organizzazione e sviluppo dei servizi turistici. Lerici dagli inizi dell’800 ha iniziato a ospitare diversi poeti e scrittori: gli inglesi Percy B. Shelley con la moglie Mary, George G. Byron, Sem Benelli, Mario Soldati a Tellaro e altri. Il golfo di Lerici in quegli anni divenne centro d’arte, e gli venne conferita la denominazione di “Golfo dei Poeti”.

11a

Il Castello

Fra i monumenti più importanti di Lerici il castello San Giorgio è sicuramente il più rilevante.

Il castello domina l’abitato dall’alto di un promontorio roccioso ed è considerato uno dei più belli di tutta la Liguria. Eretto dai Pisani nella prima metà del ‘200, conserva pressoché intatte le mura esterne ed è in buone condizioni anche la piccola cappella duecentesca di stile gotico – ligure, dedicata a Santa Anastasia, che sorge all’interno. Il castello, oggi completamente restaurato, è sede del museo geopaleontologico ed è inoltre sede di mostre, convegni e avvenimenti culturali

La parte nella quale è situato il castello corrisponde a quella antica, in cui è compreso anche il porticciolo turistico, che ha una capienza di circa 2000 posti barca; qui l’originaria configurazione medievale del borgo è contraddistinta dalle caratteristiche abitazioni che si allineano lungo i tortuosi “carruggi”.

Intorno a Lerici

Oltre al castello, Lerici conserva altre testimonianze del suo passato storico, artistico e religioso; sempre nel centro storico si possono visitare: l”oratorio di San Rocco, costruito sui resti di una più antica chiesa del 1287 ed ingrandito nel 1524, la torre di San Rocco, di epoca romana, nata come torre di avvistamento e trasformata in campanile nel XVI secolo e la chiesa parrocchiale di San Francesco, ricostruita su una chiesa probabilmente già esistente nel XIII secolo.

Il Lungomare Vassallo, affiancato da un verde parco attrezzato con giochi per bambini, è la via che congiunge la parte antica con la nuova, dove si trovano la maggior parte delle strutture alberghiere, ristoranti e stabilimenti balneari.

Nel comune di Lerici sono presenti altre caratteristiche e importanti frazioni; il suo territorio, oltre che la parte sviluppata sul golfo, arriva fino alla Valle del Magra, comprendendo parte del Parco di Montemarcello e delle alture circostanti.

La frazione più importante è San Terenzo, situata nella parte occidentale del comune a due km da Lerici, che ha mantenuto integro il suo tipico aspetto ligure ed il cui toponimo indica il culto verso San Terenzio, vescovo di Luni.

tellaro_min-1024x394

Situata invece su un piccolo promontorio, che separa il borgo di San Terenzo da quello di Lerici, sorge villa Marigola, immersa in una ricca e variegata vegetazione. La villa è contornata da un vasto parco nel quale è possibile visitare “Il Giardino di Bocklin”, di tipico stile inglese, a cui si contrappone il “Giardino all’Italiana”.

Nel centro del Golfo di Lerici, equidistante tra San Terenzo e il capoluogo di comune, è posta la località detta Venere Azzurra, la cui spiaggia è una delle più frequentata dai giovani spezzini, grazie anche alle strutture che offre al bagnante ed alla facilità con la quale può essere raggiunta; prospiciente alla spiaggia è situato il complesso polivalente della Venere Azzurra, dotato di due piscine (una olimpionica) e impianti per il tennis, il golf e il tiro con l’arco.

Di un’altra tipologia di turismo si deve parlare descrivendo le frazioni di Fiascherino e Tellaro. Qui si abbandona il classico turismo balneare caotico e si rientra in un paesaggio in cui l’atmosfera è decisamente più placida. Fiascherino è un piccolo e piacevole centro situato in una suggestiva insenatura fra rocce frastagliate ed alberi di pino, lecci e querce.

Le spiagge sono piccole e isolate e il mare in alcuni tratti è limpido; le strutture ricettive sono moderni complessi ben attrezzati, alcune strutture sono dotate di spiaggia privata, ed a questi se ne contrappongono altre a gestione familiare che offrono un’atmosfera più intima e tranquilla, punto di forza, oltre alla suggestione e bellezza del paesaggio, su cui punta la frazione nelle strategie di marketing turistico.

Il borgo di Tellaro si sviluppa sopra una piccola penisola rocciosa degradante verso il mare e presenta una struttura architettonica particolarmente suggestiva; le case sono disposte una accanto all’altra e separate soltanto da piccole stradine ripide e serpeggianti, la sua urbanistica ricorda quella dei borghi delle Cinque Terre.

Nell’estrema punta del paese c’è la vecchia chiesa dedicata a San Giorgio, che risale alla seconda metà del XVI secolo e si erge su uno scoglio a picco sul mare.

Tellaro è circondata da colline che offrono la possibilità di compiere diverse escursioni fra gli oliveti, i muretti a secco e la macchia mediterranea. Fra i diversi sentieri è interessante segnalare quello che conduce ai borghi medievali di Barbazzano e Portesone.